Privacy ..:.. Cookie

×

Message

Direttiva EU e-Privacy

Questo sito web fa uso di cookie. Per poterne utilizzare tutte le funzionalità è necessario autorizzare l'impiego di cookie

Leggi la Cookie Policy

Hai rifiutato i cookie. Questa decisione è reversibile.

Benevento Onda Pride

L’Onda Pride ha iniziato il suo tour a Benevento quest’anno. E a Verona e a Pavia.

09 Jun 2015 0 comment  

                       .

Il 7 giugno è partito il coloratissimo corteo da Piazza IV novembre per snodarsi fino a Piazza del Risorgimento, al ritmo di musica, canti e il motto/slogan evocatore “amate, amate, le streghe son tornate!”

Essere accolta dallo striscione arcobaleno della CGIL  innalzato in orizzontale sulle note di “Bella ciao”non ha prezzo! E poi via a sfilare lungo le strade di Benevento, sotto i balconi di persone plaudenti oppure perplesse, o anche sconvolte…sì, perché Benevento non è a caso la patria delle streghe! Molti volti erano oscurati da un pregiudizio che lì si fa palese, nella città chiusa e ferma a certi nomi innominabili della politica italiana. Complice anche un servizio d’ordine discutibile: le auto, tante auto, si sono ritrovate bloccate dietro un corteo il cui percorso si sapeva sarebbe stato lungo, senza la possibilità di salvarsi in vie laterali…forse sarebbe stato meglio organizzare qualche deviazione PRIMA che tutti si trovassero imbottigliati a bestemmiare “questi froci e queste lesbiche” colorati e allegri?

Vabbè…il malumore percepito è stato compensato da un corteo che cresceva a ogni passo, per giungere a destinazione carico di persone, senza genere e senza dogmi, salutate da chi era affacciato con un sorriso ai balconi, a cui giungevano i festosi applausi dai carri “filanti”.

Nella Piazza del Risorgimento ci si è ritrovati festeggiare e salutare la città di Benevento che ha accolto quest’Onda per la prima volta.

Tutti i ringraziamenti sono andati, oltre che al popolo beneventano, a  WAND – COLLETTIVO LGBT BENEVENTO, organizzazione no profit, che ha fortemente sostenuto l’evento coordinato da Coordinamento LGBT Campania, promotore dell’iniziativa. Presenti  esponenti di ArciGay e Arcilesbica nazionale, Famiglie Arcobaleno, Collettivo Studenti, Associazione Rain-Caserta, CGIL, Amnesty, il movimento Identità transessuale italiano, il testimonial dell'evento l'attore Carlo Gabardini e madrina la giornalista Giulia Innocenzi.  Grande assente: il Comune di Benevento…nessun sindaco, nessun vicesindaco, nessun portavoce del sindaco. Insomma, nessuno!

Ogni intervento ha ribadito il manifesto politico di questa Onda Pride, http://www.campaniapride.it/manifesto-politico/, insistendo in particolar modo sulla promozione di iniziative nelle scuole e interventi formativi rivolti alle/agli insegnanti e a tutto il personale scolastico riguardo alle tematiche LGBTQ e sulla necessità di contrastare il bullismo e la omo/bi/transfobia nella scuola e in tutte le realtà giovanili, favorendo interventi da parte delle associazioni LGBTQIA.

Alle 22 nuovo appuntamento a Piazza Arechi (Piazza Vari) per ascoltare la sorpresa musicale di FEDE ‘N’ MARLEN, le due musiciste cantautrici che tra una fisarmonica romantico-gitana e una chitarra dal ritmo mediterraneo hanno arricchito l’evento con voci tra il sognante e il rivoluzionario.

                Prossimo appuntamento Pride: 11 luglio 2015…Napoli!

 

 

 

 

 

 

Related items

  • Benevento Onda Pride Maria Paola e la sua relazione infetta.

    Scappava con la moto da suo fratello, insieme alla sua compagna, oppure insieme a un trans, era gay, aveva una relazione LGBT.

  • Benevento Onda Pride 9 giugno 2015 : Parlamento Ue riconosce le famiglie gay e lesbiche.

    Così il Parlamento europeo, approvando a larga maggioranza una risoluzione non vincolante sull’uguaglianza di genere, parla per la prima volta in maniera esplicita della famiglia omogenitoriale.  Mentre l’Europa attraversa il mese dell’orgoglio LGBTQ, Pride colorati ma determinati reclamano i diritti civili finora negati.  

  • Benevento Onda Pride Quando parlo

    Quando parlo io, non c’è mai tutto. C’è cuore o testa, mai tutt’e due e poi mi è difficile dir tutto.

Freedomina.it Non restare nell'ombra!

Top Tweets

Chi ha ucciso #MarielleFranco? Lottava in difesa delle donne, dei neri e delle persone Lgbti, per questo è stata uc… https://t.co/QOZMWNBk7z
@maurofodaroni @TinaAnceschi @matteorenzi ahahahhaah!!! bella questa!
L'Irlanda dice sì http://t.co/WFZmm6kVEP

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti di Freedomina!

  • News
  • Spettacolo
  • Eventi